INFO & REGOLAMENTO

COSA CAMBIA IN QUESTA EDIZIONE:
APOLIDE SI SVOLGE DALLE 10 ALLE 22
NO CAMPING

DISPOZIONI COVID

Un festival sicuro è possibile solo grazie alla collaborazione di tutti.
Ti invitiamo perciò a rispettare poche semplici regole:

  • a ogni partecipante sarà misurata la temperatura;
  • ogni partecipante dovrà indossare la mascherina protettiva per l’intera durata del festival;
  • sarà necessario mantenere il distanziamento minimo di 1 metro. Ad ogni partecipante sarà regalato un telo per potersi sedere avendo naturalmente il proprio spazio sicuro;
  • sarà indispensabile igienizzare spesso le mani;
  • ogni partecipante dovrà compilare un modulo personale (autodichiarazione) che attesti il suo stato di salute.

LA DICIOTTESIMA

APOLIDE si svolge all`interno della bellissima Area Naturalistica Pianezze di Vialfré, sulla sommità di una delle colline dell’anfiteatro Morenico di Ivrea, una delle aree di maggiore interesse naturalistico presente in Nord Italia e il più significativo anfiteatro glaciale d’Europa.

Area Naturalistica Pianezze, Vialfrè, (TO) 10090
Coordinate GPS dell’area:
45°22’46.7”N 7°48’08.4”E
45.379638, 7.802343

ORARI

Apertura biglietteria e area festival: ore 9.30 del Venerdì 23/07

ORARIO DI ACCESSO
L’Area Naturalistica Pianezze sarà accessibile esclusivamente da venerdì, ore 10.00.
Gli orari di accesso all’area sono:

VEN: 10.00 – 22.00
SAB: 10.00 – 22.00
DOM: 10.00 – 22.00

Durante l’intera durata del Festival sei libero di entrare ed uscire dall’area con il tuo veicolo. In caso di grande affluenza, ti consigliamo di non entrare e uscire nei momenti di maggior traffico. Il posto auto non è nominale.

In caso di soldout, verrà dato accesso prioritario agli utenti già provvisti di biglietto o braccialetto.

Consigliamo di non lasciare oggetti di valore dentro le automobili (l’Associazione Culturale TO LOCALS non è responsabile di eventuali danni o furti).

Per accedere all’area Festival sarà necessario essere provvisti dell’apposito biglietto (singola giornata o abbonamento) al quale corrisponderà un braccialetto identificativo monouso (non cedibile). Con tale bracciale si potranno superare quindi i controlli di accesso e partecipare ad ogni attività del festival.

Orari biglietteria in loco:

VEN 9.30 – 22.00
SAB 9.30 – 22.00
DOM 9.30 – 22.00

L’intera area sarà controllata e sorvegliata dal personale di sicurezza, che si occuperà di verificare il regolare accesso del pubblico. Senza il braccialetto identificativo non sarà possibile partecipare ad alcuna attività o acquistare nessun tipo di prodotto all’interno dell’area.

L’acquisto del singolo biglietto concederà l’accesso alla giornata scelta. La formula abbonamento darà libero accesso a tutte e tre le giornate
L‘orario di validità dei biglietti per quanto concerne l’Area Festival è la seguente.

VEN 10.00 – 22.00
SAB 10.00 – 22.00
DOM 10.00 – 22.00

ACCESSO PER LE PERSONE DISABILI

APOLIDE accoglie tutte le persone con un grado di disabilità accertato.
Non sono previsti sconti o riduzioni.
Apolide predispone servizi igienici ad hoc per disabili in carrozzina.
L’evento, essendo in un bosco, ha delle barriere naturali che si consiglia di considerare prima di vivere il Festival.
Informazioni e richieste: info@apolide.net

MINORI

L’accesso per i minori di 18 anni è consentito solo ed esclusivamente se accompagnati da un adulto responsabile del minore. L’adulto responsabile, se persona diversa da genitore o tutore legale, sarà tenuto a presentare fotocopia del documento di identità e compilare la documentazione relativa alla delega per accompagnamento minore presso la Biglietteria del festival.
I minori di 10 anni – sempre accompagnati dai genitori o da un adulto responsabile – entreranno gratuitamente.
Nota Bene: l’organizzazione non si assume alcuna responsabilità per minori non accompagnati da un genitore o da un adulto.

CHI NON PUÒ ACCEDERE

APOLIDE esiste ed esisterà solo e se il suo pubblico ne rispetta le regole, il personale, le strutture e la location, rispetto in cui è compreso l’acquisto del biglietto. Detto questo, ad APOLIDE non sono graditi:

IMBUCATI e scrocconi
Venditori abusivi o non autorizzati, di ogni genere
attività o manifestazioni di Propaganda
Razzisti, violenti, sessisti, omofobi, transfobici, pedofili e antipatici
Animali di qualsiasi taglia, animali pericolosi o bestie leggendarie
Ladri, borseggiatori, vandali e piromani

Chiunque venga colto in flagrante o violi le regole del festival verrà allontanato senza seconde chance. Ove necessario, verranno interpellate le Forze dell’Ordine di competenza.

No second chance.

COSA PORTARE E COSA FARE AD APOLIDE

È possibile introdurre uno zainetto e un massimo di 1 contenitore in plastica/borraccia per persona (per l’acqua).

FUOCHI
Per ragioni di sicurezza legate alle nuove norme attualmente in vigore, in tutta l’area del Festival non è possibile accendere fuochi liberi o a terra.

LIQUIDI E CONTENITORI
In base alle nuove normative di sicurezza, è assolutamente vietato introdurre vetro o lattine all’interno dell’Area Naturalistica Pianezze, comprendente di Area Festival e Area Parcheggio (vedi ordinanza comunale e nuove normative nazionali).

Inoltre, non è consentito introdurre nell’Area Festival liquidi in contenitori in plastica di dimensione superiore a 0,5L. E’ possibile introdurre un massimo di 1 contenitore in plastica per persona per l’acqua.

L’acqua dei rubinetti è potabile in tutta l’area del Festival.

CANI
Per ragioni di sicurezza, non sono ammessi cani e animali domestici all’interno dell’Area Festival.Fatta eccezione per cani guida o da assistenza.

COSA NON PORTARE AD APOLIDE

Valigie, trolley, borse e zaini grandi, bombolette spray (deodoranti, insetticidi),
barbecue portatili o monouso, bombole di gas (qualsiasi dimensione), fornelli elettrici o a gas, latte e lattine, bottiglie di vetro, trombette da stadio, materiale esplosivo, artifizi pirotecnici, fumogeni, razzi di segnalazione, armi, pietre, coltelli o altri oggetti da punta o a taglio, catene, bevande alcoliche, sostanze stupefacenti, veleni, sostanze nocive, materiale infiammabile, bastoni per selfie e treppiedi, ombrelli della nonna (sì, formato pocket) e aste, penne e puntatori laser, droni e aeroplani telecomandati, apparecchiature per la registrazione audio/video, oggetti atti ad offendere.

ALTRI OGGETTI NON CONSONI E/O NECESSARI ALLA PERMANENZA NEL FESTIVAL

COSA NON FARE AD APOLIDE

Stazionare e sedersi sui percorsi di accesso e di esodo e su ogni altro passaggio destinato ad uscita di sicurezza
Accendere fuochi liberi
Danneggiare o deturpare in qualsiasi modo la flora e la fauna, strutture, infrastrutture e servizi dell’area
Arrampicarsi su alberi, rocce, recinzioni, ed altre strutture non destinate alla presenza ed allo stazionamento del pubblico
Svolgere qualsiasi genere di attività commerciale che non sia stata preventivamente autorizzata dalla Direzione dell’evento
Comportamenti capaci di creare situazioni pericolose, di mettere a repentaglio la sicurezza di qualsiasi persona o contrari all’ordine pubblico, tali da turbare l’ordinato svolgimento dell’Evento o di impedirne il pacifico godimento
Esporre materiale che ostacoli la visibilità agli altri spettatori o che interferisca con la segnaletica di emergenza
Porre in essere atti aggressivi nei confronti del personale

INFO UTILI

APOLIDE STAFF
Per qualsiasi problema puoi fare riferimento allo STAFF, lo identifichi grazie alle magliette con scritto STAFF oppure grazie al PASS del Festival!

CONTANTI E PAGAMENTI
Ad APOLIDE potrai pagare in contanti, con Bancomat, Carte di Credito e Satispay.
Non troverai però nessuno sportello Bancomat (nemmeno a Vialfrè). Il più vicino è almeno a 10 minuti di macchina.

TABACCHI
Ad APOLIDE e Vialfrè non troverai tabacchi. Il punto vendita più vicino è a Montalenghe a circa 10 minuti di macchina.

VEICOLI
Tutti i veicoli posteggiati senza autorizzazione o in divieto di sosta all’interno dell’Area Naturalistica Pianezze, verranno rimossi (vedi ordinanza comunale).

RIFIUTI
Utilizza le isole ecologiche presenti in area differenziando i rifiuti che genererai.

…e quando la festa finisce, dai una pulita al tuo posto!
Pannolini/Assorbenti; Non gettarli nello scarico dei wc. Se i bagni si intasano crei un disservizio a tutti. Utilizza gli appositi cestini e contenitori.

MOZZICONI PER UNA BIRRA!
APOLIDE premia chi raccoglie i mozziconi di sigaretta! Raccogline a sufficienza da riempire un bicchiere di birra (che puoi richiedere al bar) e consegnalo al bar. Verrai premiato con un bicchiere pieno di birra!

LOST & FOUND
Può capitare di perdere qualche pezzo. Per stanchezza, distrazione…
Insomma, a chi non è capitato di perdere il portafoglio, il cellulare o le chiavi di casa?
Nel caso tu abbia perso o trovato qualcosa, portalo presso le casse, loro si occuperanno di segnalare lo smarrimento/ritrovamento e custodiranno tutto ciò che gli verrà consegnato.

BAMBINI E ADULTI SMARRITI
Capita che si possano perdere entrambi.
Segnala allo STAFF la scomparsa.
I nostri volontari saranno a disposizione per ritrovare eventuali dispersi.

SERVIZIO MEDICO
La Croce Rossa fornirà supporto sanitario con una postazione permanente per l’intera durata del Festival.

EMERGENZE
In caso di emergenze di qualsiasi sorta, lo staff addetto ai servizi di sicurezza e pronto intervento, in concerto con il personale di APOLIDE, metterà in atto le necessarie procedure di emergenza.
Cerca in area e sulla Mappa del Festival i punti di raccolta e le vie di fuga. Segui le istruzioni del personale e non creare o fomentare panico o altre reazioni violente.

Leggi attentamente il volantino che ti è stato consegnato all’ingresso.

PREVENZIONE FURTI
Il Festival offre un servizio di sicurezza, ma vista la vastità dell’area da controllare, è determinante l’aiuto e l’attenzione di tutti per far sì che non capitino inconvenienti.
Questi sono cinque consigli utili:

1 – Non portare oggetti di valore non necessari
2 – Porta con te contanti e altri oggetti di valore se stai lontano dalla tua postazione per tanto tempo
3 – Segnala ogni comportamento sospetto o furto allo STAFF, al personale.

MANGIARE E BERE AD APOLIDE

Dalla colazione al pranzo, alla merenda per grandi e piccini, aperitivo, cena e dopocena, l’offerta food di APOLIDE sarà all’altezza dei vostri palati. Quest’anno abbiamo posto l’accento anche sull’aspetto enogastronomico del Canavese, territorio in cui APOLIDE vive, offrendovi i prodotti tipici di questa terra.

N.B. Nel menù sono disponibili opzioni VEGETARIANE, VEGANE E GLUTEN FREE!

TOKEN
1€ = 1 token
50€ = 50 token + sacchetto

Vai in cassa una volta sola, scambi euro in token, e poi scegli con tutta tranquillità cosa consumare.

DRINK CARD
Con le Drink Card avrai diritto a 10 birre o 10 cocktail a prezzo scontato!

tessera 10 birre bionda-rossa = € 40 anzichè 50€
tessera 10 drink cocktail – IPA = € 50 anzichè 60€

ORARI
Orari di apertura dell’area Food & Drink:

VEN 10.00 – 22.00
SAB 10.00 – 22.00
DOM 10.00 – 22.00

NOTA BENE

TO LOCALS non si assume alcuna responsabilità per eventuali furti/danni subiti dai partecipanti alla manifestazione nelle autovetture parcheggiate.

TO LOCALS non è responsabile per eventuali danni a cose e/o persone conseguenti ad accidentali cadute di piante o di rami o all’uso improprio o imprudente delle attrezzature e servizi forniti durante la manifestazione.

TO LOCALS, inoltre, non si assume responsabilità alcuna per le eventuali conseguenze dannose derivanti da cause naturali quali trombe d’aria, fulmini, alluvioni, incendi, ecc.

LA TUTELA DELLA BIODIVERSITÀ DELL’AREA NATURALISTICA

L’area ricreativa di località Pianezze, del comune di Vialfrè, sorge all’interno di un contesto naturalistico di particolare pregio, ossia all’interno della Zona Speciale di Conservazione (ZSC) denominata “Scarmagno – Torre Canavese (Morena destra di Ivrea)” ed identificata con il codice ZSC IT1110047, che si prefigge lo scopo di tutelare la biodiversità conciliando le esigenze di conservazione della natura con le attività antropiche.

Fra le specie tutelate da norme nazionali ed internazionali spicca per rarità e importanza un piccolo rospo fossorio: il pelobate fosco (il cui nome scientifico è Pelobates fuscus insubricus), anche noto come rospo della vanga (per la presenza di piccoli tubercoli cornei sulle zampe posteriore grazie ai quali riesce a scavare profonde buche nel terreno per rifugiarsi), oppure rospo bruno del Cornalia in onore della persona che lo ha scoperto per la prima volta in Italia nel 1873 descrivendone la sottospecie “insubrica”.

A causa delle eccessive trasformazioni ambientali il pelobate fosco è scomparso da gran parte della sua area di diffusione originale (zone planiziali del nord Italia) sopravvivendo esclusivamente in pochissime
zone rifugio collocate prevalentemente in ambito collinare. Fra queste l’Anfiteatro Morenico di Ivrea, grazie alla propria conformazione e ricchezza di aree umide temporanee, come gli stagni intramorenici,
rappresenta la principale area di presenza per il Piemonte. A pochi passi dal luogo che ospita il festival di Apolide sorge infatti lo stagno del Paolet, uno dei principali siti di riproduzione del pelobate, dove la specie fu scoperta solo nel 2009 svelando la sua presenza, fino ad allora sconosciuta, anche sulla morena ovest.

Per la tutela del pelobate fosco è in atto un progetto finanziato con fondi europei denominato “LIFE Insubricus” (LINK: https://www.lifeinsubricus.eu/) che vede coinvolti numerosi Enti gestori di Aree Protette del Piemonte e della Lombardia (le due regioni che ospitano oltre il 70 % delle popolazioni residue delle quali il progetto si occupa) fra i quali la Città Metropolitana di Torino in qualità di soggetto gestore della ZSC della morena destra d’Ivrea. Il progetto prevede la realizzazione di numerosi interventi di
potenziamento e miglioramento dell’habitat (es. la realizzazione di nuovi stagni idonei alla specie, il ripristino di ambienti degradati, la realizzazione di sistemi di gestione idrica, ecc.) con focus rivolto al
pelobate in ben 14 siti (ZSC) della Rete Natura 2000. Una parte importante del progetto riguarda inoltre l’attività di ripopolamento e reintroduzione dove le popolazioni hanno subìto una eccessiva riduzione e rarefazione o dove la specie è scomparsa. Per fare ciò viene messa in pratica una intensa attività di allevamento all’interno di gabbioni direttamente immersi negli stagni, come quelli presenti nello stagno del Paolet, supportata da una importante attività di monitoraggio delle popolazioni realizzata con la tecnica delle barriere installate intorni agli stagni che ha anche lo scopo di reclutamento dei riproduttori.

Il pelobate fosco, gravemente colpito dalle varie forme di antropizzazione e artificializzazione del territorio a causa della sua maggiore sensibilità è considerato un buon indicatore ambientale che, grazie anche a vari progetti di conservazione ad esso dedicati, sta diventando l’emblema della conservazione degli anfibi in nord Italia. Inoltre il pelobate fosco è considerato una “specie ombrello” in quanto la sua tutela e la conservazione del suo habitat, realizzate mediante progetti come LIFE Insubricus, hanno ricadute positive per molte altre specie (uomo compreso!).

© Copyright - APOLIDE - Graphics: Housedada